Archivio mensile:settembre 2006

La comunicazione sociale al servizio del territorio

Ad Acerenza i risultati di uno studio diocesano sul tema

Il tavolo dei relatoriLa nostra diocesi, nell’ambito della stesura dell’Agenda per lo sviluppo della Basilicata, ha svolto un approfondimento sul tema della “Comunicazione sociale per lo sviluppo del territorio”, i cui risultati sono stati presentati lo scorso 22 aprile ad Acerenza. Nel gremito Salone dei vescovi del museo diocesano, sono intervenuti, introdotti dal presidente diocesano dell’Azione Cattolica Giuseppe Palo, S.E. mons Giovanni Ricchiuti, il presidente della Provincia di Potenza Sabino Altobello e gli esperti della comunicazione: Paolo Bustaffa, direttore del Sir, Antonio Maria Mira Giornalista di Avvenire, Oreste Lopomo, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Basilicata, Mario Restaino, responsabile Ansa Basilicata e Mimmo Sammartino, responsabile della redazione potentina della Gazzetta del Mezzogiorno. Continua a leggere

Il portale di Masini per la chiesa di Calvello

Il nuovo portale della chiesa di CalvelloUna nuova opera scultorea del maestro Antonio Masini arricchisce da poco il patrimonio artistico e culturale di Calvello: è stato, infatti, inaugurato il maestoso portale di “San Giovanni” della Chiesa Madre cittadina. Una scultura solenne, grandiosa, autorevole, realizzata in bronzo ed eseguita con la fusione a cera persa che raffigura in due ante scene della vita di Giovanni Battista.
Figura biblica tenace e decisa, vista dagli occhi del grande artista calvellese Antonio Masini, che nel suo imponente capolavoro artistico ha anche ripercorso momenti di vita vissuta, avendo avuto, nel corso degli anni, una dimensione internazionale, con esperienze un po’ ovunque nel mondo ed in particolare in America latina. “Ma il viaggio più lungo – secondo Antonio Masini – è quello che si fa intorno alla propria casa, perché è il viaggio della memoria”. Continua a leggere

Il matrimonio cristiano tra profezia e compimento

Un particolare dello sposalizio della Vergine di RaffaelloProvo a tratteggiare le caratteristiche essenziali del matrimonio cristiano alla luce del primo dei due racconti di creazione che si trovano all’inizio del libro della Genesi: il racconto della tradizione detta sacerdotale (cf. Gn 1,1 – 2,4a).
Urge, per prima cosa, presentare una giustificazione delle parole impiegate per titolare quest’articolo. La dicitura «matrimonio cristiano» corrisponde alla certezza che Gesù Cristo è la consistenza di ogni cosa (cf. Col 1,17) e dunque anche del patto matrimoniale che il Creatore ha iscritto nella natura dell’uomo e della donna (cf. CCC 1603). Il matrimonio cristiano, poi, in quanto parte integrante della rivelazione di Dio all’uomo nella storia, è inserito nella dinamica di profezia e compimento, dinamica che trova in Cristo la sua origine, il suo centro ed il suo vertice (cf. Eb 1,1-2; DV 2-4).
Il racconto di Gn 1,1 – 2,4a presenta la creazione di tutte le cose come conseguenza della Parola di Dio. Continua a leggere

Anzi, le origini nella mitologia greca

Anzi, panoramaLe sue origini “leggendarie” ne fanno discendere il toponimo da Anzi, figlio di Ulisse e Circe.La sua comparsa documentaria, invece, parla di un’antica Anxia. E’ la “Tabula peutingeriana”, risalente al governo imperiale di Teodosio (347-395 a.C.) a rendere nota al mondo l’esistenza del centro appartenente alla comunità montana Camastra Alto Sauro. Un paese incastonato in uno sprone di roccia nuda, a un’altitudine che varia fra i 550 e gli oltre 1150 metri, e rappresentato da uno stemma che presenta una torre merlata sopra tre monti e sui merli tre spighe di grano. Simbolo dell’antico castello, che ancora oggi veglia dall’alto sulla cittadina fondata millenni or sono dai Pelasgi, che avevano abbandonato la città enotria di Laraia. Continua a leggere

Lo Sporting Genzano approda in serie D

Stagione positiva per il calcio diocesano

Stagione positiva per il calcio diocesanoLa stagione sportiva 2005/2006 ha portato risultati decisamente positivi per alcuni centri abitati ricadenti nella Diocesi di Acerenza, facendo gioire in tal modo migliaia di sportivi e tifosi.
Dal punto di vista calcistico lo Sporting Genzano, vincendo il campionato regionale di Eccellenza, ha raggiunto l’ambito traguardo della Serie “D”, così come il Banzi, aggiudicandosi il torneo di prima categoria, si affaccia nel campionato regionale di Promozione. Ma anche altre compagini calcistiche cittadine si sono ben disimpegnate nei due tornei di prima categoria: nel girone “A” il Real Tolve ed il Pietragalla si sono classificati, rispettivamen Continua a leggere

Anzi e Gorgoglione ricordano don Vincenzo

È stato scoperto di recente un busto in onore del compianto parroco

Anzi, la cerimonia in onore di don VincenzoDue comunità unite nella memoria viva ed intensa di un grande uomo, morto martire della non violenza. Così Anzi e Gorgoglione (paese d’origine) hanno voluto ricordare la figura di don Vincenzo Abbondanza, tragicamente scomparso tredici anni fa, mentre stava adempiendo al suo compito di sacerdote, cercando di riappacificare i rapporti all’interno di una famiglia. Ha operato ad Anzi soltanto per tre anni, poi il destino ha offerto la sua vita al Signore.
Aveva quarantaquattro anni. Ma la comunità anzese non lo ha mai dimenticato, portando con sé un ricordo indelebile.
Per onorarne la memoria, un emigrante anzese residente a Pistoia, Pasquale Zito, ha donato al Comune di Anzi un busto in ottone bronzato raffigurante lo scomparso parroco. Continua a leggere

Verso Verona

Dalla relazione di sintesi in preparazione al Convegno ecclesiale nazionale

Verso VeronaA conclusione del lavoro di indagine e di riflessione, svolto dalla nostre comunità diocesane in preparazione al Convegno di Verona, vogliamo di seguito percorrere una sintesi della relazione diocesana, individuando i punti culminanti del nostro contributo e sottolineando le linee percorribili per un rilancio delle comunità ecclesiali. Le domande proposte dal questionario per lo sviluppo della relazione di sintesi si sviluppano in tre parti : Prima parte – metodo di lavoro, iniziative e soggetti coinvolti; Seconda parte – La nostra testimonianza; Terza parte – gli ambiti della testimonianza.
Tralasciando la prima parte, di cui abbiamo già trattato nel precedente numero di questa rivista, ci soffermiamo subito sulla seconda parte, fondamentale e consistente, perché traccia una considerazione sulla testimonianza cristiana nel suo dinamismo ecclesiale, che richiama l’attenzione al discernimento e alla tradizione culturale della nostra diocesi. Continua a leggere

La Giornata Diocesana dei Giovani

Il prossimo raduno regionale dei giovaniSabato 8 Aprile 2006 a Brindisi Montagna si è celebrata la ormai consueta Giornata Mondiale della Gioventù, quest’anno solo a valenza diocesana.
Oltre alla massiccia presenza dei giovani provenienti da tutta la Diocesi acheruntina, quest’anno si è avuta la novità della presenza del nuovo Arcivescovo don Giovanni Ricchiuti, a cui è andato il ringraziamento da parte dei presenti per l’impegno che ha assunto fin dal suo ingresso in Acerenza, e che sta portando avanti con sempre maggiore forza per i giovani della sua Diocesi. Nei saluti iniziali si è voluta ricordare la Quaresima Giovani 2006, da lui fortemente voluta, che ha permesso a don Giovanni di Dialogare con i giovani, stare a contatto con loro, conoscere le problematiche che li riguardano e lanciar loro dei messaggi d’impegno e di speranza, partendo dai due brani tratti dalla Lettera di Pietro, documento fondamentale del Convegno Ecclesiale che vedrà la Chiesa Italiana impegnata a riflettere sul suo futuro in Ottobre a Verona. Continua a leggere