Archivio tag: Pietragalla

Appuntamenti diocesani di Azione Cattolica

9 ottobre – consiglio diocesano – presentazione cammini formativi

23 ottobre 2010 – Pietragalla – ore 15.00 – C’è di più…. Incontro in preparazione del viaggio a  Roma,

30 ottobre 2010 – Roma – Incontro Nazionale ACR + Giovanissimi “C’è di più diventiamo grandi insieme”

13 novembre 2010 – ore 15.30 – Acerenza – Sede – Incontro preparatorio ai cammini assembleari per il rinnovo delle responsabilità di settore, aperto ai responsabili in carica e a quanti si sentono di vivere attraverso la vita associativa impegnata e responsabile un servizio alle comunità parrocchiali e alla Chiesa diocesana.

8 dicembre 2010 – Festa dell’Adesione – Acerenza – Convento Sant’Antonio – Celebrazione Eucaristica ore 11.00 presieduta dal nostro Arcivescovo – Consegna delle tessere ai Presidenti Parrocchiali, (presentarsi in tanti a seguito di stendardo). Continua a leggere

Le nuove vetrate della Chiesa Madre di Pietragalla

E’ rimasta chiusa per una settimana, da lunedì 25 a sabato 30 giugno, la chiesa madre di Pietragalla dedicata a “San Nicola di Bari”, riaprendo domenica 1° luglio in occasione della santa messa delle ore 11.00.

In questo intervallo di tempo ci si è adoperati sostanzialmente nel collocare all’interno dell’edificio religioso due nuove vetrate, che rappresentano rispettivamente altrettanti momenti religiosi, vale a dire la Pentecoste e l’Ascensione. Si è trattato ovviamente di un lavoro delicato in virtù del materiale utilizzato. Le nuove strutture in vetro sono state realizzate a Firenze.

Nel corso dell’omelia il parroco di Pietragalla Don Tonino Cardillo ha inteso ringraziare tutti coloro che si sono impegnati in maniera fattiva e concreta affinché si raggiungesse questo significativo risultato riguardante l’arredo religioso della chiesa più rappresentativa del paese. Continua a leggere

Inaugurata l’edicola del Sacro Cuore di Gesù a Pietragalla

L’edicola del Sacro Cuore di Gesù a PietragallaNel pomeriggio di venerdì 15 giugno è stata inaugurata, in Via Mancosa a Pietragalla, l’edicola dedicata al “Sacro Cuore di Gesù”. Si tratta di una piccola costruzione che è ubicata ai piedi del grande tiglio che caratterizza questa arteria cittadina che attraversa il centro storico del paese. Essa è stata creata grazie all’impegno di due cittadini di Pietragalla, Rocco Mazzolla e Rocco De Bonis che nell’arco di alcune settimane hanno tradotto in realtà, materializzandola, questa loro idea. Per portarla avanti ci hanno messo tutto l’impegno possibile lavorando in qualsiasi condizione meteorologica. E’ stato creato in tal senso un muretto perimetrale e sono state poste delle panchine e delle fioriere mentre tutto il piazzale antistante ha subito sostanziali lavori di ristrutturazione. Sono stati altresì collocati dei fari luminosi che di notte permettono di ammirare questo luogo sotto una luce davvero originale ed artistica. Continua a leggere

…giovane e dinamica!

Carissimi,
l‘evento che la nostra Chiesa diocesana ha vissuto a S. Giorgio di Pietragalla, nel pomeriggio di sabato 31 marzo u. s., giornata diocesana della gioventù, GDG 2007 - San Giorgio di Pietragallacon una organizzazione ed una partecipazione davvero perfette e straordinarie, mi da la possibilità di offrirvi qualche riflessione.

Come voi stessi potrete constatare, scorrendo le pagine di questo nuovo numero di Orme di Speranza, al centro dell’attenzione ci sono i ragazzi ed i giovani ai quali la società, e la Chiesa in modo particolare, stanno prestando interesse ed attenzione.

Anch’io, da parte mia, coinvolgendo tutta la nostra comunità ecclesiale, ho voluto collocare, tra le priorità pastorali, quella che fa riferimento all’azione di evangelizzazione dei nostri giovani, indicando nella formazione e nell’accompagnamento affettuoso e autorevole dei sacerdoti e degli animatori, le vie privilegiate per conseguire questo obiettivo. Continua a leggere

Sette corali per la festa della Dedicazione della Cattedrale romanica

I cento cantori in concerto nella Cattedrale di AcerenzaOltre cento cantori per un grande, unico inno di fede. Si è celebrata qualche giorno fa ad Acerenza, nell’ambito dei festeggiamenti per la Dedicazione della cattedrale romanica, la seconda rassegna di cori diocesani. Da Haydn a Perosi, da Frisina a Van Berchem, le note dei grandi compositori hanno risuonato fra l’abside e le navate del tempio eretto oltre nove secoli fa. Sette le corali partecipanti all’evento: la corale polifonica «Acerenza città cattedrale», il coro parrocchiale «Santa Maria della Platea» di Genzano di Lucania, i due cori di Oppido Lucano, «C. Obadiah» e «Oppidi Cantores», il coro parrocchiale «San Nicola» di Palazzo San Gervasio, la corale polifonica di Pietragalla «Mons. Lorenzo Perosi» e il coro parrocchiale di San Chirico. Sette come le chiavi musicali, sette come le note, declinate in diversi tempi e ritmi nella basilica acheruntina.

Dopo la celebrazione eucaristica del pomeriggio, la rassegna è stata aperta dal «Gloria» di Perosi, eseguito dalla corale «Obadiah» di Oppido Lucano, diretta dal maestro Rocco Baccelliere. A seguire, due brani di Frisina: «Ave mundi spes», proposto dal coro di Palazzo San Gervasio, orchestrato da Maria Franca Simone, e «Signore di ogni bellezza», offerto dal gruppo canoro sanchirichese diretto da Maria Tito. Continua a leggere

La festa di San Teodosio unisce Pietragalla con l’Argentina

San Teodosio, ritratto nell’affresco di Giuseppe DavoliUna grande sala, circondata da urne con reliquie dei santi martiri. All’angolo, una teca con la scritta “San Teodosio”. L’apparizione di un giovane bello, spendente, con elmo e corazza, e il suo invito al parroco di Pietragalla ad essere scelto come patrono del centro lucano. Risale a questo sogno, e al suo immediato verificarsi, la devozione del centro dei palmenti al santo, ucciso sotto l’imperatore Claudio III fra il 269 e il 270 dopo Cristo, e celebrato nei giorni 9, 10 e 11 maggio. La comunità pietragallese festeggia dunque il suo divino protettore, le cui reliquie giunsero a Pietragalla, dal Vaticano, il giorno 8 maggio di oltre tre secoli fa.

Secondo tradizione, nella prima giornata della festa i fedeli portano in corteo San Teodosio “zicc”, piccolo, che viene sistemato in piazza. sul palco dove si esibirà la banda. Oggi, invece tutti i santi del paese sfileranno assieme a san Teodosio “grande” in processione. Prima del giro sacro, avrà luogo alle ore 18, chiesa Madre, la solenne messa pontificale, presieduta da mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Acerenza.

Domani, il programma religioso si concluderà con il ritorno di san Teodosio “zicc” nella chiesa Madre. Continua a leggere

«Amare e desiderare la vita»

Pietragalla - Giornata della Vita 2007 - L’Arcivescovo Ricchiuti sul sagrato della Chiesa MadreIl 4 febbraio l’arcidiocesi di Acerenza ha festeggiato la “Giornata per la vita”, celebrata per la ventinovesima volta dalla Chiesa italiana. S. E. Mons. Giovanni Ricchiuti, per l’occasione, ha voluto presiedere le celebrazioni eucaristiche in due comunità parrocchiali: a Pietragalla in mattinata, a Cancellara nel pomeriggio.

Quest’anno il tema della vita acquista una valenza tanto maggiore quanto più questioni etiche di immediata attualità si impongono alla considerazione generale. Il primo riferimento è ovviamente al dibattuto tema dell’eutanasia, riportato alla ribalta dal recente caso umano, oltre che mediatico, di Piergiorgio Welby. Accanto ad esso il problema violenza nelle sue diverse, a volte impensate o inimmaginabili, manifestazioni: domestica, di vicinato, carnale, scolastica, da stadio, bellica. Infine, le annose piaghe della povertà e della fame. Continua a leggere

Giornata Diocesana della Gioventù 2007

GDG 2007 - San Giorgio di PietragallaAnche quest’anno, com’è ormai bellissima tradizione nella nostra Arcidiocesi, è stata celebrata XXII Giornata Mondiale della Gioventù, a livello diocesano in attesa di Sidney 2008, per l’occasione svoltasi nella frazione San Giorgio di Pietragalla. I circa 700 giovani, provenienti da tutte le Parrocchie della Diocesi, sono stati dapprima accolti dagli animatori del posto con canti e balli organizzati nel migliore dei modi e poi dai saluti di Ilaria, che ha introdotto i due temi che avrebbero fatto da filo conduttore della giornata, ovvero l’amore, come dal titolo tratto dal versetto del Vangelo di Giovanni “Come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv 13,34) Continua a leggere

Carissimi giovani

dopo i nostri incontri dei giovedì di Quaresima, sento il vivo desiderio di raggiungervi con questa mia lettera per comunicarvi tutta la stima e l’affetto che provo per ognuno di voi. Devo confessarvi che l’esperienza della “Quaresima Giovani”La Giornata Diocesana dei Giovani 2007 di San Giorgio di  Pietragalla ha suscitato una serie di domande che lasciano aperti i dialoghi iniziati, proiettandoli verso le ulteriori occasioni, che non mancheranno, dove intendo intensificare la nostra amicizia.

L’ascolto delle esperienze di vita, che hanno animato i nostri colloqui , ci hanno messi di fronte al grande tema della fragilità umana, sospesa tra desideri infranti e speranze di nuovi inizi.

Osservando il vostro silenzio, segno di un interesse coinvolgente, ho avuto l’ulteriore conferma che voi giovani non siete poi così estranei rispetto a ciò che succede e, nonostante si vuole fare di voi un prodotto commerciale, quando toccano la vostra sensibilità esplode, nelle vostre espressioni, un giudizio severo e inquietante, che sfida la presunzione e l’esperienza di tutti coloro che vi confinano in aride statistiche e getti di parole, frutto di un’osservazione consumata, lontana un abisso da voi e della vostra chiarezza. Continua a leggere

Quegli occhi rivolti all’altare…

La pietà popolare resiste nei nostri piccoli centri

Pietragalla - La processione di S. Teodosio“Beati i poveri in spirito perché di essi è il regno dei cieli”. Una delle beatitudini più presenti nelle piccole comunità in cui ancora si assapora e si respira il clima della pietà popolare. Basterebbe entrare in una chiesa nelle prime ore del mattino o nel tardo pomeriggio per incontrare, nel silenzio e nella pace che regnano assoluti, un capo velato ed un viso intenso che, rivolto all’altare verso il tabernacolo fissa con immobilità il Signore consacrato ed i suoi occhi parlano il linguaggio dell’amore.

E’ uno dei primi segni tangibili della pietà popolare, la donna si alza, si avvicina ad un altare, depone una moneta, accende una candela, si segna con la croce e silenziosamente sguscia via portando nel cuore una forza ed una pace che non hanno simili. Continua a leggere

“Amare e desiderare la vita”

Pietragalla - Il Vescovo sul sagratoOggi la Chiesa italiana celebra la 29ma “Giornata per la vita”. Sua Eccellenza Mons. Giovanni Ricchiuti ha voluto presiedere le Sante Messe nelle comunità di Pietragalla e Cancellara, rispettivamente di mattina e pomeriggio. L’Arcivescovo ha portato il messaggio “Amare e desiderare la vita”, lanciato dall’episcopato italiano, nelle due parrocchie.

Questo il messaggio di accoglienza della comuità pietragallese:

«Eccellenza reverendissima, le porgiamo i ringraziamenti di tutta la comunità di Pietragalla, grata per averla onorata della Sua presenza nella celebrazione della ventinovesima giornata per la vita.
Ogni momento, ogni realtà umana, ogni situazione sociale è preziosa agli occhi di Dio. Infanzia o vecchiaia, povertà o ricchezza, salute o malattia sono circostanze che fanno acquisire alla vita un significato profondo. Continua a leggere

Auguri!

Il presepe dei Palmenti di PietragallaMentre tutta la Chiesa celebra in questi giorni la Natività del Signore e si augura, unitamente a tutti gli uomini e le donne di buona volontà, giorni di pace, giungano a tutti voi, attraverso le pagine di questo nostro Orme di Speranza, i miei più affettuosi e paterni auguri per un Santo Natale e per un Sereno 2007!

Vostro

+ Don Giovanni, Arcivescovo

Lo stemma di Mons. Giovanni Ricchiuti

L’udienza dell’Arcidiocesi di Acerenza dal Papa

21 giugno 2006, una giornata indimenticabile per ragazzi e adulti in pellegrinaggio a Roma

Benedetto XVI tra i pellegrini della nostra ArcidiocesiDavvero una bellissima giornata quella del pellegrinaggio diocesano voluto dal nostro Arcivescovo, piena di gioia e con circa 1300 pellegrini partiti al suo seguito.
Si parte a mezza notte, in una serata semiestiva che non annuncia abbastanza la giornata torrida che caratterizzerà tutta l’udienza generale di Sua Santità Benedetto XVI.
L’appuntamento per tutti i pullmann partiti dai vari paesi è alle sei del mattino del 21 giugno, in una stazione di servizio alle porte di Roma.
Di lì tutti a San Pietro davanti ai valichi di controllo, dove il nostro Vescovo si è unito ai suoi pellegrini consegnandogli i pass d’ingresso per partecipare all’udienza. Ore 10:30 inizio dell’udienza generale. Continua a leggere

“La voce di Dio si fa musica”

Si è tenuta ad Acerenza la I Rassegna di Cori Diocesani

Le Corali in ensembleE’ stato un successo la I Rassegna dei cori dell’Arcidiocesi di Acerenza. Duecento cantori delle nostre parrocchie si sono ritrovati lo scorso 21 maggio, alla presenza di mons. Ricchiuti e mons. Scandiffio, nel suggestivo scenario della cattedrale di Acerenza, per pregare e festeggiare insieme i canti dello spirito.

Musiche sacre, popolari e concertistiche, dirette dal maestro Pasquale Menchise e musicate dall’organista maestro Teodosio Bevilacqua, sono state intonate dalle corali “Città di Acerenza”, “B.V. del Carmine” di Cancellara, “Carreri” “Maria SS. Delle Grazie” e “Santa Maria della Platea” di Genzano di L., “Obadiah” di Oppido L., “S. Nicola” e “SS. Crocifisso” di Palazzo S. G., “S. Nicola di Bari” di Pietragalla, “S. Nicola di Bari” di S. Chirico N. e “S. Nicola” di Tolve. Ospite d’onore il coro “Die Stimmolanten” di Berlino, che ha emozionato i presenti con le proprie particolari doti canore ed espressive. Continua a leggere

Lo Sporting Genzano approda in serie D

Stagione positiva per il calcio diocesano

Stagione positiva per il calcio diocesanoLa stagione sportiva 2005/2006 ha portato risultati decisamente positivi per alcuni centri abitati ricadenti nella Diocesi di Acerenza, facendo gioire in tal modo migliaia di sportivi e tifosi.
Dal punto di vista calcistico lo Sporting Genzano, vincendo il campionato regionale di Eccellenza, ha raggiunto l’ambito traguardo della Serie “D”, così come il Banzi, aggiudicandosi il torneo di prima categoria, si affaccia nel campionato regionale di Promozione. Ma anche altre compagini calcistiche cittadine si sono ben disimpegnate nei due tornei di prima categoria: nel girone “A” il Real Tolve ed il Pietragalla si sono classificati, rispettivamen Continua a leggere

Inni di Pace

Due iniziative per ribadire un desiderio comune

Inni di PaceIn meno di un mese si sono tenuti due importanti appuntamenti in altrettanti centri della Diocesi, Acerenza prima, Pietragalla poi, su un medesimo tema: la pace. Un aspetto sintomatico dell’urgenza con la quale è avvertita dalle nostre comunità una questione apparentemente assai lontana, considerata la distanza geografica dei luoghi in cui tale valore è, ad oggi, ancora sconosciuto e continua a rappresentare una sorta di miraggio irrealizzabile.

Lo scorso 29 gennaio nella cittadina acheruntina si è svolta una marcia, preceduta dall’arcivescovo mons. Giovanni Ricchiuti e dalle autorità amministrative locali, con in testa il sindaco Antonio Giordano, a conclusione di un intero mese dedicato dall’Azione Cattolica Diocesana alle tematiche legate alla pace, appunto. Il lungo corteo ha preso il via dal piazzale antistante il convento, per poi percorrere le strade del paese fino alla cattedrale romanica, ove ha avuto il suo termine. Continua a leggere

Il vescovo incontra i sindaci

E’ stato un incontro cordiale ed amichevole quello che si è svolto tra S.E. monsignor Giovanni Ricchiuti, arcivescovo L’Arcidiocesi di Acerenzadella diocesi di Acerenza, i sindaci dei Comuni ricadenti nell’area diocesana e i presidenti delle tre Comunità Montane (Alto Bradano, Alto Basento e Camastra) ricadenti nello stesso territorio. Si è tenuto alla fine del 2005, il 30 dicembre, nel salone di rappresentanza della sede arcivescovile di Acerenza, adornato di numerosi quadri del 1700. Presente all’incontro, durato un paio d’ore, anche il parroco di Pietragalla don Tonino Cardillo.

Ringraziando gli amministratori, monsignor Ricchiuti ha sottolineato le ragioni dell’incontro. Innanzitutto, per dare avvio ad un dialogo con le istituzioni. In secondo luogo, per ringraziare personalmente i Sindaci dell’accoglienza tributatagli, durante le visite pastorali iniziate dopo l’insediamento a nuovo vescovo di Acerenza avvenuto il 15 ottobre 2005 attraverso le quali ha avuto la possibilità di conoscere direttamente le nuove comunità presenti nei 17 comuni della diocesi. Infine, per ascoltare i Sindaci e le loro proposte in modo tale da fare un percorso comune, Chiesa ed istituzioni comunali, per il bene delle comunità cittadine. Continua a leggere