Archivio tag: Natività

Il convento francescano di Santa Maria della Neve

Santa Maria della Neve, “Abramo e Isacco” - foto R. Villani, dal libro “Pittura Murale in Basilicata”“Santa Maria della Neve” è il nome del convento francescano sorto in territorio di Laurenzana nel 1473, nei pressi di un’antica cappella detta di San Niccolò.

Sebbene l’apertura ufficiale avvenga solo alla fine del ‘400 con Sisto IV, i francescani sarebbero giunti verso la metà del ‘200, portandovi insieme a quella per San Francesco la devozione per Sant’Antonio.
Tra le “memorie” che il convento custodisce affrescate, scopriamo il giovane Manfredi, conte di Gravina, visitare la miracolosa chiesetta di San Niccolò. Ma del vecchio insediamento resterà solo ricordo nell’affresco anonimo del “corrituretto”.

Il nuovo secolo si apre con la presenza umana di Fra Egidio da Laurenzana (1443-1518), la cui figura ravviva un forte interesse religioso, accentuatosi dopo la morte quando il corpo del frate riemergerà incorrotto. Continua a leggere

Un salto nel passato: Vaglio di Basilicata ed il Natale negli anni ’50

Natale d’altri tempi: “Gesù nasce a Vaglio nel dopoguerra”. Questo il titolo dato al Presepe itinerante ideato dalle insegnanti della Scuola Primaria “N. M. Tamburrino” di Vaglio di Basilicata con la collaborazione del personale ATA, dei genitori degli alunni e con il patrocinio del Comune. Il visitatore ha respirato il sapore acre del fumo che sale dal paiolo, ha ascoltato il martellare del fabbro, ha riannodato i fili con un passato fatto di semplicità e familiarità.

Bellissima l’ambientazione scenica tipicamente lucana ma, vicina “spiritualmente” alla Palestina. Vaglio di Basilicata piccola Betlemme. Illuminato da 200 citronelle e riscaldato dal calore di fuochi accesi per strada e dalla musica di sette “suonatori” che hanno ritmato canti natalizi, il Presepe si è snodato lungo le tre vie principali del paese Sabato 23 Dicembre. La Natività, punto di partenza e di arrivo, allestita nell’ex Palazzo Baronale “U Spurt” ha, idealmente, raccolto il pensiero di un paese che ha assaporato il gusto amaro di “una vigilia” di Natale degli anni ’50. Continua a leggere

Auguri!

Il presepe dei Palmenti di PietragallaMentre tutta la Chiesa celebra in questi giorni la Natività del Signore e si augura, unitamente a tutti gli uomini e le donne di buona volontà, giorni di pace, giungano a tutti voi, attraverso le pagine di questo nostro Orme di Speranza, i miei più affettuosi e paterni auguri per un Santo Natale e per un Sereno 2007!

Vostro

+ Don Giovanni, Arcivescovo

Lo stemma di Mons. Giovanni Ricchiuti