Archivio della categoria: Narrando narrando

Gli alunni e l’Arcivescovo

Pasqua 2007 nelle scuole dell’Arcidiocesi

ACERENZA – Pasqua è una ricorrenza che riempie gli animi delle persone di serenità. Strade, vicoli, negozi sono elementi che permettono di far respirare un’ aria magica. Quest’anno in occasione della Santa Pasqua noi giovani dell’I.T.C. di Acerenza abbiamo organizzato, attraverso uno scambio di opinioni, un incontro con l’Arcivescovo Giovanni.
Con l’aiuto dei nostri docenti abbiamo preparato testi da leggere, cartelloni, sottofondi musicali… aspettando con ansia il grande giorno. Il giorno 5 Aprile, nel nostro istituto, mons. Ricchiuti viene ospitato gioiosamente ed accolto con un clamoroso applauso. Dopo il suo arrivo in mezzo a noi, il preside ci ha invitati alla visione di alcune immagini del filmato “THE PASSION”, dopodiché noi giovani abbiamo letto alcuni testi.
Le immagini e le parole, che hanno caratterizzato quest’incontro, hanno fatto sentire a noi cristiani la presenza di Gesù. Quest’incontro ha suscitato in noi giovani il desiderio di condividere diverse giornate con il nostro Arcivescovo anche al di fuori dell’ambito scolastico. Continua a leggere

La festa di San Teodosio unisce Pietragalla con l’Argentina

San Teodosio, ritratto nell’affresco di Giuseppe DavoliUna grande sala, circondata da urne con reliquie dei santi martiri. All’angolo, una teca con la scritta “San Teodosio”. L’apparizione di un giovane bello, spendente, con elmo e corazza, e il suo invito al parroco di Pietragalla ad essere scelto come patrono del centro lucano. Risale a questo sogno, e al suo immediato verificarsi, la devozione del centro dei palmenti al santo, ucciso sotto l’imperatore Claudio III fra il 269 e il 270 dopo Cristo, e celebrato nei giorni 9, 10 e 11 maggio. La comunità pietragallese festeggia dunque il suo divino protettore, le cui reliquie giunsero a Pietragalla, dal Vaticano, il giorno 8 maggio di oltre tre secoli fa.

Secondo tradizione, nella prima giornata della festa i fedeli portano in corteo San Teodosio “zicc”, piccolo, che viene sistemato in piazza. sul palco dove si esibirà la banda. Oggi, invece tutti i santi del paese sfileranno assieme a san Teodosio “grande” in processione. Prima del giro sacro, avrà luogo alle ore 18, chiesa Madre, la solenne messa pontificale, presieduta da mons. Giovanni Ricchiuti, vescovo di Acerenza.

Domani, il programma religioso si concluderà con il ritorno di san Teodosio “zicc” nella chiesa Madre. Continua a leggere

“La tua vita per la sinfonia del Sì”

Animazione vocazionale nella Arcidiocesi di Acerenza

Il logo della 44a giornata mondiale di preghiera per le vocazioniLo slogan “la tua vita per la sinfonia del Si”, ha guidato la missione popolare dei Seminaristi del Seminario Maggiore di Basilicata dal 12 al 18 Febbraio scorso nell’Arcidiocesi di Acerenza, precisamente nelle comunità parrocchiali di Acerenza, Genzano di Lucania, Palazzo San Gervasio, Oppido Lucano e Laurenzana. Quest’iniziativa che il Seminario prevede nel suo cammino formativo per i giovani che si avviano verso il sacerdozio, ormai da anni vede i seminaristi visitare le varie diocesi della nostra regione con l’obiettivo di far conoscere la vita del nostro Seminario, ma anche di testimoniare la bellezza della chiamata al sacerdozio ad altri giovani ed alle comunità incontrate.

Le giornate trascorse nelle comunità hanno visto i seminaristi impegnati in varie attività, soprattutto inserendosi nella vita “ordinaria” delle parrocchie. Si è potuto così comprendere la vita e le attività pastorali. Continua a leggere

Giornata di studio su San Rocco

La città di San Rocco al centro della “II Giornata di Studio Rocchiana – San Rocco tra storia e devozione“.

Tolve - La processione di San RoccoNella suggestiva cornice del Convento di San Francesco si è svolto questo incontro voluto e promosso dalla locale associazione “Amici del Pellegrino” e patrocinato dal Comune di Tolve e dalla Regione Basilicata.

Affollato il tavolo dei relatori: Franco Mattia, vice presidente Consiglio Regionale; Paolo Ascagni, direttore della rivista “Vita Sancti Rochi”; Gianpaolo Vigo, presidente dell’associazione San Rocco Italia; Adriano Badoer, arciconfraternita di San Rocco di Venezia; Michele Iannuzzi, presidente associazione Amici del Pellegrino e Nicola Montesano, storico medievale; ha coordinato il tutto Edmondo Soave giornalista RAI.

Tante le tesi emerse sulla vita del Santo durante il confronto, tra queste, quella che afferma che il Santo francese, nel suo peregrinare, non abbia mai oltrepassato Roma, non toccando quindi tutte le regioni del meridione d’Italia. Addirittura si è messa in discussione la reale esistenza del Santo di Montpellier. Continua a leggere

«Amare e desiderare la vita»

Pietragalla - Giornata della Vita 2007 - L’Arcivescovo Ricchiuti sul sagrato della Chiesa MadreIl 4 febbraio l’arcidiocesi di Acerenza ha festeggiato la “Giornata per la vita”, celebrata per la ventinovesima volta dalla Chiesa italiana. S. E. Mons. Giovanni Ricchiuti, per l’occasione, ha voluto presiedere le celebrazioni eucaristiche in due comunità parrocchiali: a Pietragalla in mattinata, a Cancellara nel pomeriggio.

Quest’anno il tema della vita acquista una valenza tanto maggiore quanto più questioni etiche di immediata attualità si impongono alla considerazione generale. Il primo riferimento è ovviamente al dibattuto tema dell’eutanasia, riportato alla ribalta dal recente caso umano, oltre che mediatico, di Piergiorgio Welby. Accanto ad esso il problema violenza nelle sue diverse, a volte impensate o inimmaginabili, manifestazioni: domestica, di vicinato, carnale, scolastica, da stadio, bellica. Infine, le annose piaghe della povertà e della fame. Continua a leggere

Ultima cena

Vito Luongo, “Ultima cena”, 1986, olio su tela, cm 210 x 320, Trivigno, Chiesa Madre di san Pietro apostoloLa “scena” che ammiriamo ci presenta un momento essenziale della vita di Gesù: il Suo “Testamento” che, attraverso gli Apostoli, affida alla Chiesa.

L’opera è stata realizzata a pennellate rapide, vigorose e con “poca cura” del particolare per ottenere una sintesi cromatica, risultato complessivo di prodotto apparentemente “non finito”.

L’uso del colore a tratto volutamente “trascurato” dà all’ambiente della Cena un tono complessivo di semplicità.

Il centro prospettico e cromatico è il Cristo. A facilitare la lettura in tale direzione concorrono tutti gli elementi strutturali facendone confluire lo sguardo: le fughe prospettiche, le gradazioni cromatiche, la posizione degli Apostoli, la mensa, la ripida scala, il pavimento, il lampadario. Continua a leggere

Visita “ad limina” delle Chiese di Basilicata

Visita “ad limina” delle Chiese di Basilicata - Mons. Ricchiuti sul Sagrato di S. PietroUna calda e stupenda giornata di sole ha accolto, l’11 aprile, i fedeli delle sei Diocesi della Basilicata giunti in Piazza San Pietro per la visita “ad limina” insieme ai loro pastori. In effetti questo pellegrinaggio ci sarebbe dovuto essere in occasione della vera e propria visita dei Vescovi di Basilicata al Papa Benedetto XVI, ma lo stesso non fu possibile a causa dell’imminente viaggio pastorale del Santo Padre in Turchia.

L’udienza del Pontefice è stata incentrata sulla lettura del brano dell’evangelista Giovanni riguardante l’annuncio della Risurrezione. Come Maria Maddalena che si chiede alla vista della tomba vuota, dove si trovi il Maestro e lo ritrova e lo riconosce quando viene chiamata per nome (cfr. Gv 20, 11-18) così anche noi siamo stati invitati da Sua Santità a cercare il Signore con animo semplice e sincero Continua a leggere

Giornata Diocesana della Gioventù 2007

GDG 2007 - San Giorgio di PietragallaAnche quest’anno, com’è ormai bellissima tradizione nella nostra Arcidiocesi, è stata celebrata XXII Giornata Mondiale della Gioventù, a livello diocesano in attesa di Sidney 2008, per l’occasione svoltasi nella frazione San Giorgio di Pietragalla. I circa 700 giovani, provenienti da tutte le Parrocchie della Diocesi, sono stati dapprima accolti dagli animatori del posto con canti e balli organizzati nel migliore dei modi e poi dai saluti di Ilaria, che ha introdotto i due temi che avrebbero fatto da filo conduttore della giornata, ovvero l’amore, come dal titolo tratto dal versetto del Vangelo di Giovanni “Come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv 13,34) Continua a leggere

Festa Diocesana dell’Adesione – Inaugurazione del Centro Diocesano di AC

Alcuni protagonisti della serataLa Festa Diocesana dell’Adesione, organizzata dall’Azione Cattolica, dalla Pro Loco di Acerenza, in collaborazione con la Parrocchia Assunzione di Maria Vergine e San Canio, Domenica 17 Dicembre, è concisa con l’inaugurazione del Centro Diocesano di Azione Cattolica presso i locali dell’ex Curia in via Vitt. Veneto. Momento di preghiera con una solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da S.E. Mons. Francesco Lambiasi – Assistente Generale di Azione Cattolica Italiana e S.E. Mons. Giovanni Ricchiuti – Arcivescovo della Diocesi di Acerenza. Nel pomeriggio presso la Sala Convegni “Giovanni Paolo II” – Villaggio Tabor si è tenuta la Conferenza “Da Verona ad Acerenza… Continua a leggere

Il Vescovo ha incontrato le autorita’ civili istituzionali

Acerenza - panoramaPer il secondo anno consecutivo l’Arcivescovo Giovanni Ricchiuti ha incontrato gli esponenti delle istituzioni locali ricadenti nel territorio diocesano: oltre ai sindaci e ai massimi esponenti delle comunità montane, in questa occasione era presente il presidente della Provincia di Potenza Sabino Altobello. Si è trattato di un incontro ricco di contenuti che ha consentito di effettuare una ricognizione a 360°sulle piccole realtà territoriali in cui viviamo. Se i sindaci hanno parlato delle proprie comunità il presidente Altobello invece ha esposto in maniera complessiva la situazione generale del territorio che amministra ponendo l’attenzione sugli aspetti sociali, civili ed economici.

L’evento si è svolto presso il salone dei convegni del Villaggio Tabor di Acerenza venerdì 29 dicembre 2006. Continua a leggere

“Amare e desiderare la vita”

Pietragalla - Il Vescovo sul sagratoOggi la Chiesa italiana celebra la 29ma “Giornata per la vita”. Sua Eccellenza Mons. Giovanni Ricchiuti ha voluto presiedere le Sante Messe nelle comunità di Pietragalla e Cancellara, rispettivamente di mattina e pomeriggio. L’Arcivescovo ha portato il messaggio “Amare e desiderare la vita”, lanciato dall’episcopato italiano, nelle due parrocchie.

Questo il messaggio di accoglienza della comuità pietragallese:

«Eccellenza reverendissima, le porgiamo i ringraziamenti di tutta la comunità di Pietragalla, grata per averla onorata della Sua presenza nella celebrazione della ventinovesima giornata per la vita.
Ogni momento, ogni realtà umana, ogni situazione sociale è preziosa agli occhi di Dio. Infanzia o vecchiaia, povertà o ricchezza, salute o malattia sono circostanze che fanno acquisire alla vita un significato profondo. Continua a leggere

L’udienza dell’Arcidiocesi di Acerenza dal Papa

21 giugno 2006, una giornata indimenticabile per ragazzi e adulti in pellegrinaggio a Roma

Benedetto XVI tra i pellegrini della nostra ArcidiocesiDavvero una bellissima giornata quella del pellegrinaggio diocesano voluto dal nostro Arcivescovo, piena di gioia e con circa 1300 pellegrini partiti al suo seguito.
Si parte a mezza notte, in una serata semiestiva che non annuncia abbastanza la giornata torrida che caratterizzerà tutta l’udienza generale di Sua Santità Benedetto XVI.
L’appuntamento per tutti i pullmann partiti dai vari paesi è alle sei del mattino del 21 giugno, in una stazione di servizio alle porte di Roma.
Di lì tutti a San Pietro davanti ai valichi di controllo, dove il nostro Vescovo si è unito ai suoi pellegrini consegnandogli i pass d’ingresso per partecipare all’udienza. Ore 10:30 inizio dell’udienza generale. Continua a leggere

“La voce di Dio si fa musica”

Si è tenuta ad Acerenza la I Rassegna di Cori Diocesani

Le Corali in ensembleE’ stato un successo la I Rassegna dei cori dell’Arcidiocesi di Acerenza. Duecento cantori delle nostre parrocchie si sono ritrovati lo scorso 21 maggio, alla presenza di mons. Ricchiuti e mons. Scandiffio, nel suggestivo scenario della cattedrale di Acerenza, per pregare e festeggiare insieme i canti dello spirito.

Musiche sacre, popolari e concertistiche, dirette dal maestro Pasquale Menchise e musicate dall’organista maestro Teodosio Bevilacqua, sono state intonate dalle corali “Città di Acerenza”, “B.V. del Carmine” di Cancellara, “Carreri” “Maria SS. Delle Grazie” e “Santa Maria della Platea” di Genzano di L., “Obadiah” di Oppido L., “S. Nicola” e “SS. Crocifisso” di Palazzo S. G., “S. Nicola di Bari” di Pietragalla, “S. Nicola di Bari” di S. Chirico N. e “S. Nicola” di Tolve. Ospite d’onore il coro “Die Stimmolanten” di Berlino, che ha emozionato i presenti con le proprie particolari doti canore ed espressive. Continua a leggere

Il portale di Masini per la chiesa di Calvello

Il nuovo portale della chiesa di CalvelloUna nuova opera scultorea del maestro Antonio Masini arricchisce da poco il patrimonio artistico e culturale di Calvello: è stato, infatti, inaugurato il maestoso portale di “San Giovanni” della Chiesa Madre cittadina. Una scultura solenne, grandiosa, autorevole, realizzata in bronzo ed eseguita con la fusione a cera persa che raffigura in due ante scene della vita di Giovanni Battista.
Figura biblica tenace e decisa, vista dagli occhi del grande artista calvellese Antonio Masini, che nel suo imponente capolavoro artistico ha anche ripercorso momenti di vita vissuta, avendo avuto, nel corso degli anni, una dimensione internazionale, con esperienze un po’ ovunque nel mondo ed in particolare in America latina. “Ma il viaggio più lungo – secondo Antonio Masini – è quello che si fa intorno alla propria casa, perché è il viaggio della memoria”. Continua a leggere

Lo Sporting Genzano approda in serie D

Stagione positiva per il calcio diocesano

Stagione positiva per il calcio diocesanoLa stagione sportiva 2005/2006 ha portato risultati decisamente positivi per alcuni centri abitati ricadenti nella Diocesi di Acerenza, facendo gioire in tal modo migliaia di sportivi e tifosi.
Dal punto di vista calcistico lo Sporting Genzano, vincendo il campionato regionale di Eccellenza, ha raggiunto l’ambito traguardo della Serie “D”, così come il Banzi, aggiudicandosi il torneo di prima categoria, si affaccia nel campionato regionale di Promozione. Ma anche altre compagini calcistiche cittadine si sono ben disimpegnate nei due tornei di prima categoria: nel girone “A” il Real Tolve ed il Pietragalla si sono classificati, rispettivamen Continua a leggere

Anzi e Gorgoglione ricordano don Vincenzo

È stato scoperto di recente un busto in onore del compianto parroco

Anzi, la cerimonia in onore di don VincenzoDue comunità unite nella memoria viva ed intensa di un grande uomo, morto martire della non violenza. Così Anzi e Gorgoglione (paese d’origine) hanno voluto ricordare la figura di don Vincenzo Abbondanza, tragicamente scomparso tredici anni fa, mentre stava adempiendo al suo compito di sacerdote, cercando di riappacificare i rapporti all’interno di una famiglia. Ha operato ad Anzi soltanto per tre anni, poi il destino ha offerto la sua vita al Signore.
Aveva quarantaquattro anni. Ma la comunità anzese non lo ha mai dimenticato, portando con sé un ricordo indelebile.
Per onorarne la memoria, un emigrante anzese residente a Pistoia, Pasquale Zito, ha donato al Comune di Anzi un busto in ottone bronzato raffigurante lo scomparso parroco. Continua a leggere

La Giornata Diocesana dei Giovani

Il prossimo raduno regionale dei giovaniSabato 8 Aprile 2006 a Brindisi Montagna si è celebrata la ormai consueta Giornata Mondiale della Gioventù, quest’anno solo a valenza diocesana.
Oltre alla massiccia presenza dei giovani provenienti da tutta la Diocesi acheruntina, quest’anno si è avuta la novità della presenza del nuovo Arcivescovo don Giovanni Ricchiuti, a cui è andato il ringraziamento da parte dei presenti per l’impegno che ha assunto fin dal suo ingresso in Acerenza, e che sta portando avanti con sempre maggiore forza per i giovani della sua Diocesi. Nei saluti iniziali si è voluta ricordare la Quaresima Giovani 2006, da lui fortemente voluta, che ha permesso a don Giovanni di Dialogare con i giovani, stare a contatto con loro, conoscere le problematiche che li riguardano e lanciar loro dei messaggi d’impegno e di speranza, partendo dai due brani tratti dalla Lettera di Pietro, documento fondamentale del Convegno Ecclesiale che vedrà la Chiesa Italiana impegnata a riflettere sul suo futuro in Ottobre a Verona. Continua a leggere