Un pomeriggio a Castelmezzano

In una bella giornata di sole, con la neve ai bordi della strada, ci incamminiamo verso Castelmezzano.
Ore 14,10 la Presidente di Azione Cattolica Ada Grippo parte da Palazzo San Gervasio, passa da Banzi alle 14,18 dove trova me ad aspettarla. Alle 14,30 siamo a Genzano di Lucania dove incontriamo Pierpaolo Sacquegna. In prossimità di Potenza ci aspetta Don Michele Cillis.
La compagnia è al completo e alle 15,40 raggiungiamo Castelmezzano.
Superfluo dire, per chi conosce bene la zona, che il paesaggio è stupendo, spettacolare e suggestivo, sembra un presepe.
Davanti la Chiesa ci aspetta il Parroco Don Alessandro Paradiso con un gruppo di signore. Dopo i saluti, la Presidente ed io entriamo in Chiesa per l’incontro con gli adulti per parlare di Azione Cattolica, mentre Don Michele con Pierpaolo e Don Alessandro vanno ad incontrare i ragazzi per introdurre il discorso su l’A.C.R..
Quello che più mi ha colpito è stato l’entusiasmo con cui siamo stati accolti e durante l’incontro, dove i partecipanti diventavano sempre più numerosi, mentre Ada si addentrava nel discorso sullo spirito e il modo di fare dell’Azione Cattolica, era evidente l’interesse dei presenti su questa nuova esperienza che si preparavano a vivere.
All’incontro si sono aggiunti Franca Nigro e Don Mimmo Beneventi.
Il discorso diventava sempre più interessante e lo è stato ancora di più dopo la lettura del passo del Vangelo di San Marco (Mc 1, 21-39) sulla giornata di Cafarnao.
Gesù riempie le sue giornate donandosi a noi completamente e lo fa fino in fondo morendo sulla croce per noi. Con la Sua Resurrezione però ci da ancora di più, la speranza della salvezza per tutti.
Lo spirito di coloro che aderiscono all’Azione Cattolica, non semplicemente con la tessera, deve essere improntato sulla capacità che ognuno ha di donarsi agli altri, senza secondi fini, tenendo sempre presente però la speranza della salvezza.
La partecipazione agli incontri e alle varie iniziative dell’Azione Cattolica deve essere affrontata con il sorriso sulle labbra, senza affannarci per i problemi della vita perché quelli ci sono e ci saranno sempre, sta a noi affrontarli nel migliore dei modi, senza dimenticare che Dio è sempre con noi, non ci abbandona mai.
L’incontro si è concluso con una decisione molto importante: si sono stabilite alcune date per gli incontri quindicinali che all’inizio saranno seguiti dalla signora Franca Nigro oltre che da Don Alessandro, il quale sopraggiungendo ha condiviso l’entusiasmo generale.
Come inizio direi niente male! Buona fortuna.

Pina Duca – Vice Presidente Adulti – Banzi

Un pensiero su “Un pomeriggio a Castelmezzano

  1. Franca Nigro

    INCONTRI AC CASTELMEZZANO
    La storia continua cosi….
    Dopo tanta trepidazione, sabato 21 Marzo , presso i locali della scuola dell’infanzia si è tenuto il primo incontro del costituendo Gruppo Adulti , sul tema “volti quotidiani”. Il cammino formativo del gruppo sarà orientato alla ricerca della nostra identità di cattolici, attraverso lo svelamento del volto di Cristo.
    L’incontro è stato molto variegato e ricco di spunti di riflessione, a partire dalla preghiera con S. Paolo, per proseguire con la lettura ed il confronto sulla cosiddetta “giornata di Gesù a Cafarnao”, tratta dal Vangelo di Marco (Mc 1,21-39) e la spiegazione dell’importanza del nome nella liturgia del Battesimo. Nel secondo momento dell’incontro si è passati dalla Parola alla vita, con una breve relazione introduttiva a cui è seguito un confronto ampiamente partecipato sul tema della quotidianità nei rapporti coniugali e familiari.
    Grazie alla varietà delle metodologie utilizzate, all’attiva partecipazione delle signore e dell’unico maschio presente e all’ampio spettro di sfaccettature per sviscerare l’argomento, l’incontro è trascorso molto piacevolmente in tutta la sua durata ed è apparso molto gradito ai partecipanti .

    Sabato 11 aprile alle ore 16.00 si è svolto il II° incontro del medesimo gruppo, che continua il suo cammino annuale, sul filo rosso offerto dal progressivo svelarsi del volto di Gesù, rivelando tratti diversi. Attraverso il “volto negato” si è analizzata la ricerca dell’uomo di dominio attraverso il potere, l’avere e l’apparire, mentre Cristo ci chiede di scegliere all’opposto la povertà, l’umiltà e l’accettazione della sofferenza. Il gruppo è stato sollecitato a confrontarsi, riflettendo sul nodo tematico illuminato dalle pagine del Vangelo, i volti negati analizzati sono quelli dei nostri giovani in cerca di lavoro,di prima occupazione con tanta voglia di continuare a VIVERE e non solo ad ABITARE nei nostri piccoli paesi, molto appassionata la discussione che ne è seguita.

    Per ora gli incontri sono sospesi, ma di cuore mi sento di augurare a tutti i simpatizzanti di A.C. di Castelmezzano di riprendere il cammino per il prossimo anno associativo, il prossimo appuntamento è a Calvello il 17 giugno per il ritiro di fine anno . un abbraccio a tutti Franca Nigro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *