Corrado Ursi uomo dell’amen e dell’alleluia

A cento anni dalla nascita del Cardinale Corrado Ursi don Salvatore Giuliano, parroco della Comunità di San Giovanni Battista in Napoli, ha voluto ricordare con una pubblicazione l’esperienza pastorale di uno dei più grandi testimoni della fede che il mezzogiorno d’Italia ha espresso in questi ultimi tempi: il Cardinale Corrado Ursi Arcivescovo di Napoli.

In un ricordo commosso Mons. Anselmo Saluzzi, lo presenta come: “Pastore solerte, profeta dei tempi nuovi, missionario infaticabile, riformatore sapiente e concreto”. Egli stimolava a guardare al futuro con fiducia perchè vedeva nello svolgersi della storia lo sviluppo di un disegno provvidenziale al quale si abbandonava senza riserve: Amen. In questa adesione totale c’era l’esuberanza positiva e costante della pienezza interiore donde esplodeva nell’alleluia un contagioso grido di gioia perchè tutta la Chiesa levasse una lode corale al Signore.

Don Salvatore Giuliano, nel ripercorrere le tappe fondamentali della vita e dell’attività pastorale del presule, segnala la partecipazione al Concilio Ecumenico Vaticano II come un momento di profonda riflessione e rigenerazione interiore che portò   Corrado Ursi ad una autentica conversione conciliare dalla quale scaturì nelle sue linee portanti il progetto pastorale che attuerà nella diocesi di Napoli:
La “cristologia pasquale” che si concretizza nell’essere vicino agli ultimi e culmina nella celebrazione dell’Eucarestia.
L’ecclesiologia pastorale nella quale la Chiesa è presentata come attualizzazione della vita di Cristo nel mondo contemporaneo dove Egli, nelle carni della sua Chiesa, viene ancora perseguitato e messo in croce ma è destinato a risorgere per portare a compimento con la Redenzione l’agire di Dio nel mondo iniziata con la creazione.
Infine la traduzione della telogia ecumenica in una efficace ed innovativa prassi pastorale che si espresse in una sorta di ecumenismo dal basso. Con incontri personali e momenti di condivisione il presule creò un clima sereno tra le varie confessioni cristiane presenti nella diocesi.
A margine dell’evento diversi interventi hanno rievocato aneddoti ed esperienze personali di incontro con l’ Arcivescovo Corrado Ursi sottolieandone l’affabilità e la cordialità nei rapporti, l’estrema cura nel preparare e condurre con decoro e diligenza le liturgie, l’attenzione concreta e discreta per tutte le situazioni di sofferenza e di indigenza.

Un pensiero su “Corrado Ursi uomo dell’amen e dell’alleluia

  1. gennaro

    diverse pubblicazioni nonchè lettere pastorali del Card. Ursi sono introvabili.Sarei grato se qualcuno ne è in possesso di far fare la ristampa del libricino” Il Rosario”. Meditazioni x ogni singolo mistero.Grazie!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *