A.C. chiamati alla santità ed alla testimonianza nella festa dell’Immacolata

Maria è una figura chiave del tempo dell’Avvento, ci accompagna verso la solennità del Natale di Gesù, ci annuncia la venuta del Signore alla fine dei tempi. Misteriosamente nella storia, anche quando presenta i drammatici segni del peccato, della violenza, della povertà, il Signore amorevolmente ci accompagna verso la meta. Noi siamo stati creati ad immagine di Dio. L’avvento è appunto il tempo nel quale, nonostante le nostre infedeltà , Dio ci cerca. Maria Immacolata, in questo tempo di grazia, ci mostra quanto sia bella una creatura umana quando riflette sul suo volto l’immagine di Dio. Così Maria con la sua santità ci ripropone la stupenda bellezza di una umanità che in Dio trova la sua piena realizzazione. In questo senso l’Immacolata è anticipazione e segno della venuta del Regno del Signore e della pienezza della sua grazia. Rifugiamoci sotto il manto di Maria Immacolata perché quando il Signore verrà ci trovi senza macchia.
Tradizionalmente in occasione della festa dell’Immacolata i soci dell’Azione Cattolica rinnovano con la tessera il loro “Sì” alla Chiesa. La conferenza Episcopale Italiana in occasione del 140° anniversario della sua fondazione ci ricorda che gli iscritti all’Azione Cattolica sono chiamati alla santità ed alla testimonianza.
Forti ormai di una tradizione, che conta per la nostra diocesi 62 anni di fedele servizio alla Chiesa, voi rinnovate oggi la vostra adesione. Bianca Zucchini che voi avete scelto come icona della vostra associazione locale, è appunto una persona che con la sua santità di vita al servizio dei fratelli più deboli esprime al meglio la coerenza di una vita vissuta pienamente nell’attuazione del progetto della vostra associazione. La Chiesa di Acerenza avverte l’esigenza di rilanciare l’Azione Cattolica. Dobbiamo superare il pessimismo e la rassegnazione, dobbiamo cercare motivi nuovi per andare avanti. L’Azione Cattolica ha sempre dato una risposta entusiastica al suo Vescovo che anche oggi la chiama al servizio e al rilancio della sue attività. Auguro a tutte le associazioni di Acerenza e della Diocesi di andare avanti con rinnovato entusiasmo a servizio del popolo di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *