“Non rubateci il futuro…”

Si è tenuto ad Acerenza, il secondo forum di formazione sociale e politica

La giornata introduttiva del forumI lavori si sono svolti nei giorni scorsi presso la sede dell’AC diocesana. L’iniziativa organizzata dall’AC di Acerenza, dall’ufficio di Pastorale giovanile e dalla Città dei giovani ONLUS, era rivolta in particolare ai giovani, futuro della nostra società.

Molti ed interessanti i temi affrontati nel “Forum”: la prima giornata è stata dedicata ai laboratori di azione civile, volti ad educare i giovani alla partecipazione per colmare il vuoto creatosi tra questi e il mondo dell’istituzione; inoltre si è riflettuto su quelle che dovrebbero essere le parole della politica: “prudenza, amicizia, giustizia”.

L’Arcivescovo Giovanni Ricchiuti ha strutturato la sua relazione in risposta al tema “è possibile trovare il Vangelo in politica?”. “Sì”, ha esordito il vescovo di Acerenza facendo riferimento ad un brano evangelico e in modo particolare alla lettera di Diogneto. Sono intervenuti alcuni esponenti locali di diversi schieramenti del panorama politico odierno. La giornata si è conclusa con un incontro informale con il governatore della Basilicata Vito De Filippo, il quale ha illustrato il “patto con i giovani” e le possibilità di sviluppo della regione Basilicata.

La giornata introduttiva del forumIl seminario di studio si è concluso con una riflessione sull’eredità lasciata da don Luigi Sturzo e Giorgio La Pira. In questo contesto, il delegato regionale di AC ha presentato il “manifesto dell’osservatorio regionale sul bene comune“, ribadendo così l’importanza del ruolo dei cattolici nella società civile. Il messaggio finale del forum ha rimarcato che la politica è solo un mezzo per realizzare “il bene comune”, dunque il fine deve essere la persona nella sua totalità, questo secondo l’insegnamento del grande Giorgio La Pira, il sindaco “santo”.

Caterina Adurno e don Tonino Cardillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *